Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

FORNO FUSORIO mod. TT


Si tratta di un forno da laboratorio a crogiolo fisso adatto a fondere una quantità di miscela di +/-600/1000 gr.

La miscela da fondere viene messa nel crogiolo che si trova nell’interno del forno, attraverso un foro, di misura adeguata, che si trova nella parte superiore delforno.

Al momento che la miscela sarà fusa, comincerà a fuoriuscire dal crogiolo e dal forno, prima, attraverso ad un orifizio di misura opportuna posto nella parte inferiore del crogiolo e dopo attraverso un foro di dimensioni più grandi, posto nella parte sottostante il crogiolo e che attraversa tutto l’isolamento del forno.

Il forno è costruito con una carpenteria in acciaio verniciato a fuoco con vernici epossidiche cotte a 180°C.

L’isolamento termico è costituito da pannelli di fibra ceramica ad alto contenuto di allumina, idonei alla temperatura di esercizio del forno.

Il riscaldamento è ottenuto con elementi in SILICIURO di MOLIBDENO KANTHAL, i quali non richiedono atmosfere di protezione e non danno origine a fenomeni di invecchiamento; si ha così il vantaggio di una semplice e sicura conduzione del forno e una lunga durata degli elementi con la possibilità di sostituirne anche uno solo senza con ciò alterare il comportamento degli altri.

 

Il controllo della temperatura e del ciclo di cottura è affidato ad un programmatore a microprocessore mod. K1P col quale è possibile impostare 4 cicli di cottura composti, ognuno, da 8 STEP.